lunedì 16 ottobre 2017

Nelle magiche sere autunnali...

Nelle magiche sere autunnali a "Verde quiete" si confezionano le lanterne di chicchi di sole che serviranno a rischiarare le buie notti invernali quando le nere tenebre scenderanno a chiudere il giorno. Accucciate stanno le colline, come ladre nascoste, nella fredda e umida notte autunnale; respirano, agitando le fronde degli alberi, mentre il tempo racconta un'altra storia.  Dolce e soave è ogni colore , finché non arriva l'uomo distruttore che ogni poesia strappa dal cuore. 
L'uomo che taglia un albero, estirpa una siepe, distrugge un campo, diserba una scarpata, distrugge un mondo che vive, che ci riguarda tutti. Si distruggono le case degli animali, si distrugge la vegetazione, arrivano ovunque morte e distruzione, alluvioni, e catastrofi naturali e con esse la scomparsa del mondo magico e incantato che la natura ci regala con i suoi colori e le sue stagioni.
Chi distrugge la bellezza della natura è un mostro, ed è l'uomo che la distrugge. Io voglio ancora sognare e immaginare i miei amici animali che vivono indisturbati in mondi incantati, nelle siepi, nelle tane, nei boschi, nella campagna, in cielo e terra ovunque non arrivi l'opera distruttrice dell'uomo. Non posso sognare un paradiso in terra, ma vorrei continuare a vedere cieli azzurri pieni di uccelli in volo, alberi a posto del deserto, fiori e frutti, e gli animali  magici che parlano al mio cuore.

Nessun commento:

Posta un commento